Affilato come un bisturi (…)

Luglio 2019 – La provincia di Lecco, un giornale locale, ha dedicato la sezione delle innovazioni economiche e tecnologiche alla nuova tecnologia del laser al litio e ai suoi campi di applicazione. Vedi l’articolo completo di seguito (di Christian Dozio).

 

Il suo nome è “Lithium Lasers” ed è la startup che sta per fare l’ ingresso sul mercato, grazie all’intuizione di un docente e ricercatore di Cnr e Politecnico di Milano e un laureato in Ingegneria elettronica, dottore di ricerca con esperienza di alto livello all’estero.
Il punto di svolta di questa nascente esperienza è giunto quando Alessandro Greborio, che dopo la laurea e il dottorato all’Università di Pavia si era trasferito per lavoro a Zurigo, ha deciso di tornare in Italia per provare a realizzare qualcosa di suo, naturalmente nel campo dei laser. L’idea: creare strumenti di altissima qualità e precisione, con la sponda di realtà all’avanguardia nella tecnica e nell’innovazione quali Politecnico e Cnr.

 

Cervello di ritorno

A mettere l’esperto, che si può definire un “cervello di ritorno”, in contatto con il professor Marco Marangoni è stata, un anno e mezzo fa, Roberta Ramponi, direttore dell’istituto di Fotonica e nanotecnologie del Cnr (Ifn- Cnr) e docente di Fisica sperimentale al Politecnico.

«Quando ho deciso di tornare in Italia e sono entrato in contatto con Marco e Roberta – ci spiega Greborio – ho colto subito la sensazione di poter dar vita a una interazione costruttiva e ora ci pprestiamo a fare concorrenza alle aziende per cui ho lavorato. Col mio know how specifico punto a fare qualcosa di meglio, rispetto alle mie esperienze precedenti, perché ho toccato con mano i problemi e abbiamo la possibilità di capire perché i laser si rompano e cosa fare per evitarlo».

«La sintonia è stata immediata – è il commento di Marangoni -, anche grazie al suo entusiasmo e alla voglia di intraprendere un percorso inverso, tornando in Italia per dare vita a un’azienda di laser. Quindi abbiamo deciso di concretizzare questo progetto, basandoci sul gruppo di ricerca e sul laboratorio che conduco qui al Campus di Lecco. Sotto questo aspetto, la parte tecnica è risultata disponibile anche senza imporre grossi investimenti. Dal Politecnico, inoltre, abbiamo ricevuto un appoggio importante anche per il discorso legato alla fase di accelerazione d’impresa».

L’anno scorso, infatti, Marangoni e Greborio hanno partecipato alla competizione Switch to Product, il programma che valorizza soluzioni innovative, nuove tecnologie e idee di business proposte da studenti, ricercatori e docenti, offrendo loro risorse economiche per supportare lo sviluppo tecnologico e un percorso di accelerazione di business dedicato. La loro idea è stata premiata con un assegno da trentamila euro, preziosi come pure l’accompagnamento che ha permesso loro di mettere a fuoco le caratteristiche del primo prodotto, gettando anche le basi per il secondo…

Scarica l’intero articolo:

Lithium Lasers – Provincia di lecco – Luglio 2019

Back home
No Comments

Post A Comment

This website is using cookies to improve the user-friendliness. You agree by using the website further.